banner475x1502.jpg
il METEO.
Home
Contattaci
Notizie
Collegamenti web
divieto di ingresso
fb-divieto-di-accesso-politici-big.jpg
baratto online

">
 
Rassegna.it
dal mondo
Intelligente come un polipo!

Che fine ha fatto Tartaglia?

L'uomo che nel 2009 colpì l'allora premier con una miniatura del Duomo è stato fotografato al centro commerciale di Peschiera Borromeo. Le immagini sul settimanale Oggi Nel 2009 ferì l’allora premier Silvio Berlusconi lanciandogli una miniatura del Duomo. Poi venne assolto perché riconosciuto incapace di intendere e di volere al momento del fatto. E a cinque anni di distanza Massimo Tartaglia è stato fotografato mentre partecipava a un casting per lavorare come Babbo Natale in un grosso centro commerciale a pochi chilometri da Milano, la Galleria Borromea di Peschiera Borromeo. Le foto sono state pubblicate dal settimanale Oggi, in edicola mercoledì 10 dicembre. Nessuno degli spettatori che ha assistito al casting lo ha riconosciuto. Alla domanda con chi avrebbe voluto pranzare nei panni di Babbo Natale, Tartaglia ha risposto a Oggi: “Se fossi Babbo Natale, credo che dovrei pranzare con la Befana, sbaglio?”. Ma non vorrebbe cenare con un’attrice o magari con un politico?: “Beh, i politici forse è meglio che li lasci perdere

MOSTRO IN ISLANDA

Il mostro del lago esiste davvero: "E' lungo 30 metri" Nessie, abitante del lago di Loch Ness, è ancora relegata a leggenda. Lagarfljótsormur, mostro del lago di Lagarfljót, è invece realtà. A confermarlo, il governo islandese
ISLANDA - Fino a poche ore fa era solo una leggenda. Niente di più e niente di meno che una sorta di "amico a distanza" di Nessie. Ma da oggi il lago "Lagarfljót" potrebbe superare la fama di quello di Loch Ness. "Lagarfljótsormur", un mostro di novanta metri, esiste davvero. A confermare l'esistenza del lungo serpente è stata una commissione governativa islandese che, con sette voti a favore e sei contrari, ha sancito l'autenticità di un filmato girato nel 2012 e che potete vedere qui sotto. Fino ad oggi il "mostro" era stato bollato come una semplice rete da pesca allungata, ma dopo la votazione della Commissione la versione ufficiale è che "Lagarfljótsormur" esiste. O forse - sottolineamo, forse - si tratta solo di una trovata pubblicitaria del governo per rilanciare il turismo. Forse.

MOSTRO MARINO IN VIETNAM

la notizia del ritrovamento di un gigante mostro marino in Vietnam, riportata dal sito giapponese Karapaia. Nel video la grossa e lunga creatura di colore grigio è circondata da una folla di persone, alcune delle quali impegnata ad ispezionare l'enorme bocca dell'imponente creatura, appoggiata su un rimorchio. Ma cosa potrebbe essere. un verme gigante, un mostro marino, un alieno o addirittura un esperimento animale finito male?

Attenti alle Sirene !!!!!




SCERZO NEL BAGNO DELLE RAGAZZE
LA FOTO DEL FANTASMA

ADAM Cantano con il vibratore


Tutti matti

Alieni in gabbia


spider cat Un gatto si è arrampicato sulla finestra di una porta esterna di una veranda, in perfetto stile Uomo Ragno, aprendo poi la porta per entrare in casa. Il filmato, inviato allo show televisivo America’s Funniest Home Videos, è diventato una hit su YouTube. un fotogramma dell'arrampicata Nella descrizione del filmato viene detto che il gatto si arrampica sul vetro: una prestazione assolutamente notevole, quella del felino, se fosse confermata. Più probabilmente, il gatto si arrampica su una zanzariera, ma questo non toglie nulla al “gesto atletico” del felino.

DONNA BARBUTA E SI PIACE COSI'

Harnaam Kaur soffre della sindrome dell'ovaio policistico, una patologia che fa crescere una folta peluria su braccia, petto e viso. La ragazza ha visto spuntare i primi peli a soli 11 anni e da lì si è trovata ad affrontare un vero dramma psicologico.
Per anni sono stati numerosi gli insulti e le offese che ha dovuto sopportare, persino minacce di morte da parte dei bulli. Oggi però sta bene e ride di tutto questo, grazie all'avvicinamento allo Sikhismo, una religione che vieta di tagliare i peli del proprio corpo.
Harnaam ha deciso di non tagliare più la barba in segno di rispetto verso sé stessa. "Dio mi ha creata così e devo essere contenta, ho imparato ad amarmi per ciò che sono, nulla può più turbarmi".

IO ERO UN ELFO

8 marzo a bologna PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
venerdì 06 marzo 2009
dal resto del carlino

Image

Eventi, iniziative, incontri per la Festa della donna E 'taxi rosa' tutto il giorno ovunque


Appuntamenti tutto il fine settimana e domenica mattina il momento clou con l’inaugurazione della nuova sede del Centro di documentazione e ricerca delle donne nell’ex convento di Santa Cristina. Buoni 'taxi rosa' per tutta la giornata


L'8 marzo (Businesspress) Bologna, 5 marzo 2009 - Bologna è vicina alle donne e per la tradizionale festa dell'8 marzo sono in programma tanti eventi ed iniziative: incontri, inaugurazioni, cortei, spettacoli, letture e mercatino artigianale. E se la Festa delle donne è ufficialmente domenica, gli appuntamenti in realtà affolleranno tutto il weekend.


Se per tutta la giornata di sabato il Conad e l’Ant regaleranno fiori a tutte le donne e il centro commerciale di via Larga darà spazio all’artigianato femminile, per la serata sono in programma cortei e spettacoli teatrali. A Bologna, però, l’evento clou di questa Festa delle donne sarà l’inaugurazione, domenica mattina, della nuova sede del Centro di documentazione e ricerca delle donne della città di Bologna.


Nato 30 anni fa, il Centro torna oggi ad avere un’unica sede, nell’ex convento di Santa Cristina, in via del Piombo: la palazzina, che è stata completamente ristrutturata a spese del Ministero per i Beni culturali, verrà inaugurata domenica mattina dall’assessore alle Pari opportunità del Comune di Bologna, Milli Virgilio. Nel pomeriggio, poi, festa dalle 14 in avanti con la Casa delle donne. D’ora in poi, tutte le attività del centro saranno riunite in Santa Crsitina: dal centro, allo sportello informativo, alla biblioteca, dall’archivio alla sala da the. E, cosa più importante, il Centro di documentazione avrà finalmente uno spazio pubblico aperto per iniziative e incontri.


Tutte le donne che andranno a fare la spesa nei supermercati Conad Adriatico dell’Emilia-Romagna, sabato, riceveranno un omaggio floreale: organizzato in collaborazione con l’Ant, l’iniziativa vuole porre l’accento sull’importanza della prevenzione. Per l’occasione, l’Ant mette a disposizione per un mese (dall’8 marzo al 9 aprile) il numero verde 800929203 chiamando il quale è possibile parlare con un oncologo. Le cooperative Conad, dal canto loro, devolveranno l’1% dell’incasso di sabato all’assistenza domiciliare oncologica gratuita. Nel centro commerciale di via Larga, invece, sabato ci sara’ spazio per la “creatività femminile, con mercatino-laboratorio dedicato all’artigianato in rosa.


Per la serata, oltre al corteo contro la violenza organizzato dall’Assemblea cittadina donne e lesbiche (concentramento ore 20 in piazza dell’Unità) ci sono diversi spettacoli, in città provincia. La Casa delle Donne organizza una cena-seminario seguita da uno spettacolo di improvvisazione teatrale al Centro natura di via Albari 6 organizzato con il Collegio delle ostetriche. A San Lazzaro, invece, il Comune ha scelto di festeggiare la Festa delle donne in modo originale, con lo spettacolo teatrale “Intervista a una sirena sfuggita ai forni a microonde” (ore 21 nella sala eventi della Mediateca). Il Comune di Sasso Marconi, invece, regala alle donne una serata al cinema: per tutte loro, l’ingresso ègratuito (per le proiezioni di sabato delle 18.30 e 21) per il film 'Revolutionary road'.


Domenica 8 marzo, se a Bologna la fa da padrone l’inaugurazione del nuovo Centro di documentazione delle donne in Santa Cristina (alle 11, a cui seguono una serie di iniziative), a Sasso Marconi il pomeriggio, organizzato dall’Assessorato alle Pari opportunità, è denso di appuntamenti. Ci saranno incontri, letture e mostre, a cui parteciperanno scrittrici e gruppi “al femminile”.


Sempre nella giornata di domenica, a Bologna la Coop Reno organizza l’iniziativa 'Basta un fiore per fare una casa' a sostegno delle attività della Casa delle donne per non subire violenza: l’importo abitualmente speso per le mimose da regalare alle clienti, andra’ devoluto al centro che si occupa delle donne che subiscono violenza. Nel 2008, le donne che hanno bussato alla Casa delle donne sono 490: di queste, 26 avevano storie di violenza alle spalle esono state ospitate nelle strutture del centro con 13 bambini. Sempre nel corso del 2008, poi, alla Casa delle donne sono arrivate 262 segnalazioni di violenze e 70 donne hanno chiesto aiuto dopo una violenza sessuale. Il 16 marzo, la Casa delle donne presenterà la pubblicazione del proprio bilancio sociale.


Infine, per la serata di domenica, all’Arteria di vicolo Broglio è in programma una serata tutta al femminile tra ironia e musica: si intitola 'Let’s queer' ed è dedicata agli “estrogeni coolturali”. Musica, mostre e proiezioni a partire dalle 19. Alle 21 ci sarà un reading teatrale tratto dai noti 'Monologhi della vagina' di Eve Ensler.



Aggiungi ai preferiti (367) | Riporta quest'articolo sul tuo sito! | Visualizzazioni: 1556

Lascia il primo commento!
Commenti RSS

Powered by AkoComment Tweaked Special Edition v.1.4.6
AkoComment © Copyright 2004 by Arthur Konze - www.mamboportal.com
All right reserved

 
< Prec.   Pros. >





NIGERIA TV..........................................................
NIGERIA TV



MOTIVAZIOI ASSOLUZIONE BERLUSCONI PROCESSO RUBY




Sirene, ilmistero svelato su DISCOVERY


squalo mangia squalo


STRAORDINARIO


UKRAINA..TV...........................................
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
  | Top |